Google+ Followers

Saturday, October 08, 2011

L'altro verso

Oggi piove storto.
Oggi piove perpendicolarmente alla linea della forza di gravita', per cui il semestrale lavoro di taglio e piega del mio parrucchiere e' stato cancellato. Non ho nemmeno avuto per un giorno la soddisfazione di portare in giro la chioma immaginandomi di essere particolarmente attraente.
Fossero questi i problemi.

Un giorno di inizio estate, trovai nel giardino del palazzo in cui abitano i miei genitori, una farfalla splendida, dai colori esotici: rosso acceso, gialla e nera. Era piu' grande e tonda delle farfalle che si vedevano di solito e le ali sembravano di velluto spesso. Stava immobile su una foglia.
La contemplai per un po': sembrava giunta da un altro pianeta, uno splendore inaspettato, diverso dalle solite formiche, grilli, farfalle.
Dopo un po' iniziai a pensare che potesse essere morta, non si muoveva di un millimetro.
Presi coraggio e con un bastoncino la sfiorai. Di colpo si riverso'.
Sotto le ali si scopri' un verme bitorzoluto, con una corazza scura e rigida simile a quella di uno scarafaggio. Si dimenava, lunghe antenne lucide puntavano verso di me.

Cosi' certe volte e' la vita, le stesse cose belle, se le rigiri, fanno schifo.

No comments:

Post a Comment